Last updated: 25 May, 2022

La Madre sul sorriso

Un sorriso agisce sulle difficoltà come il sole sulle nuvole – le dissolve.


Io non penso che non si possa sorridere troppo. Coloro che sanno sorridere in tutte le circostanze sono molto vicini alla vera equanimità dell’anima.


In generale, l’uomo è un’animale che si prende in modo terribilmente serio. Saper sorridere a sé stessi in ogni circostanza, sorridere ai propri dolori e disillusioni, ambizioni e sofferenze, indignazione e ribellione – che arma potente con cui superare se stessi!


Imparate a sorridere sempre e in ogni circostanza, sorridere ai vostri dolori così come alle vostre gioie, alle sofferenze come alle speranze, perché in un sorriso c’è un potere sovrano di auto disciplina.


Se sorridete sempre alla vita, anche la vita vi sorriderà sempre.


Se si sorride eternamente, si è eternamente giovani.


Sorriso eterno: una benevolenza (che) solo il Divino può donare.


Si può sorridere in modo sincero a un nemico se si è al di sopra di ogni insulto e offesa. Questa è la condizione primaria per l’atteggiamento yogico.


Sorridere a un nemico è disarmarlo.


Non lamentatevi mai. Ogni genere di forze entrano dentro di voi quando vi lamentate e vi trascinano giù. Restate sorridenti. Sembra che io stia sempre scherzando, ma non è puro scherzo. E’ una fiducia nata dallo psichico. Un sorriso esprime la fede che niente può opporsi al Divino e che qualsiasi cosa alla fine ne uscirà bene.


Per vincere le difficoltà c’è più potere in un sorriso che in un sospiro.


Le prove ci sono per tutti. E’ il modo nel quale si affrontano che fa la differenza. Qualcuno fa un sorriso, qualcuno va in ansia.


Vivere interiormente, in costante aspirazione verso il Divino - ciò ci rende capaci di guardare alla vita con un sorriso e restare in pace in qualsiasi circostanza esterna.


Possiamo contemplare il sorriso divino quando abbiamo vinto il nostro ego.


Per quanto concerne cattiva volontà, gelosia, liti e rimproveri, si deve essere sinceramente sopra a tutto ciò, e rispondere con un sorriso benevolente alle parole più dolorose e, a meno che non si sia assolutamente sicuri di sè stessi e delle proprie reazioni, in generale sarebbe meglio stare in silenzio.


Perfezione psichica significa sorridere a ogni cosa.


(traduzione di Sandra Sampietri)